• Home
  • Chi Siamo
  • Dove Siamo
  • Contattaci
  • L'azienda

I Confetti di Sulmona



pclab24.com

http://www.disulmona.com/it/prodotti/confetti.htm

I confetti di Sulmona per il matrimonio di William & Kate!!!Un evento internazionale considerevole tanto che l’associazione “Ars– Azione di Ricerca e Sviluppo”, ha offerto in dono i famosi confetti della città di Sulmona.

Le origini del confetto

Le origini del confetto sono antichissime. Secondo alcuni che si avvalgono delle testimonianze delle Famiglie Fazi (447 a.C.) e di Apicio (14-37 d.C.) amico dell’imperatore Tiberio i confetti esistevano già in epoca romana, tant’è che i Romani avevano l’usanza di festeggiare con il confetto le nascite e i matrimoni ma, allora, era una specie di “bon bon” realizzato con anime di mandorle, miele e farina. In epoche non molto lontane i confetti vengono nominati in una novella di Bocaccio e in un Sonetto di Folgore S. Gimignano (XIV secolo)

La fabbricazione del confetto intesa in senso moderno però, avvenne solo intorno al 1400 perché l’ ingrediente per realizzarlo secondo l’attuale ricetta non esisteva. Infatti, solo dopo la scoperta delle Indie Occidentali, lo zucchero diventa il protagonista nella dolcificazione, tanto chè il miele rivestì, da allora un ruolo marginale.

Sempre nel 1400 iniziò a Sulmona la fabbricazione dei confetti secondo il criterio odierno. Nell’archivio del Comune si trovano infatti, alcuni documenti datati 1492-1493 e degli anni successivi che testimoniano quanto affermato.
E sempre a Sulmona nel XV secolo nasceva la lavorazione artistica dei confetti presso il Monastero di Santa Chiara. Con l’utilizzo di fili di seta i confetti venivano legati per preparare fiori, grappoli, spighe, rosari.

Negli anni Sulmona si è affermata come patria indiscussa del confetto grazie anche alla bontà del confetto che ha saputo conquistare nel tempo i mercati di tutto il mondo.

Curiosità


Perché vengono utilizzati i confetti durante le cerimonie?

Perché i confetti nei secoli passati, erano considerati bon bon pregiati e quindi riservati alle cerimonie importanti come le nozze di alto rango.

Inoltre i confetti simboleggiano l’unione della coppia attraverso le due metà della mandorla, tenute insieme da uno strato di zucchero.

Attualmente i confetti vengono distribuiti, già confezionati in sacchetti, ma la tradizione vuole che la sia la sposa accompagnata dallo sposo al termine del ricevimento, a distribuire con un cucchiaio d’argento i confetti sciolti ( e rigorosamente bianchi) disposti su un vassoio elegante e d’argento o in un cesto.

Se si preferisce distribuire i confetti in sacchetti già confezionati, l’importante è che siano di numero dispari, generalmente il numero di confetti presenti è 5 ma non è una regola. Anche il numero comunque ha un significato:

5 confetti rappresentano: fertilità, lunga vite, salute, ricchezza e felicità;

3 confetti simboleggiano: la coppia e il figlio;

1 confetto si riferisce invece, all’unicità dell’evento



Menu Utente

Username

Password


  • Registrati
  • Recupera i dati
  • Prodotti Tipici